Uomini e Donne verso il 30% di share: La metamorfosi verso lo storytelling che si guadagna la prima serata

I numeri non si discutono e quando un programma arriva ad avvicinarsi al 30% di share, con oltre 3,5 milioni di telespettatori, anzi di persone, che lo seguono quotidianamente, significa che la trasmissione ha centrato il suo obbiettivo. Parliamo di Uomini e Donne ed è fin troppo facile e semplicistico dire che il programma è trash e che la sua conduttrice spinge i suoi ospiti, per qualcuno le sue vittime, a mostrare degli istinti che il pubblico televisivo sintonizzato su Canale5 mai mostrerebbe in pubblico.

Tina Cipollari in questo è il passepartout semplicemente perfetto che fa da tramite fra i protagonisti del programma ed il pubblico da casa. Fa perfettamente e con grande bravura il mestiere di scintilla fra il carburante ed il comburente. E la miscela esplosiva funziona eccome, perchè i frutti di un racconto che dura settimane e mesi si vanno poi a raccogliere nelle ultime puntate stagionali, con ascolti altissimi, che poi non sono altro che il nuovo germoglio di ciò che accadrà da settembre, quando il programma ospiterà anche il trono gay, naturale prosecuzione di un percorso di questa trasmissione che ormai ha festeggiato il suo ventennale.

prosegui la lettura

Uomini e Donne verso il 30% di share: La metamorfosi verso lo storytelling che si guadagna la prima serata pubblicato su TVBlog.it 19 giugno 2016 18:54.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *