The Voice 2016: prime impressioni sui giudici (anteprima Blogo)

the-voice-2016.jpg

Mercoledì 27 gennaio anche TvBlog ha voluto prendere parte alle registrazioni di The Voice of Italy per capire che aria si respir(er)a(‘) nella nuova edizione del talent di Rai 2. Tutti convocati alle ore 18 presso lo studio 2000 del centro di produzione Rai di via Mecenate dove si registra la prima fase del programma, quella delle Battle (sono previste altre due sessioni di registrazione: una già andata in scena domenica 24, l’altra ancora da registrare sabato 30). Prima di entrare in studio, però, tocca attendere quasi due ore in fila a cui si deve aggiungere un’ampia mezz’ora in studio. Dove dovremo stare per le prossime cinque ore.

Dunque ecco gli scalda-pubblico degni dei peggior villaggi turistici del globo, le raccomandazioni di rito fatte dagli addetti alla sicurezza ed arriva sul palco il conduttore Federico Russo con i quattro coach. Tre nuovi (Dolcenera, Emis Killa e Max Pezzali), un ritorno (Raffaella Carrà). Tocca subito segnalare l’assenza di novità nel meccanismo di questa fase, la più avvincente del format: i ‘giudici’ devono stare di spalle, ascoltare un talento e valutarlo in base ad una performance ‘al buio’ di un minuto e pochi secondi.

prosegui la lettura

<a href="http://www

Continua a leggere qui..

Continua a leggere qui..

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *