Soleil Sorge rivela: “Mia madre non era entusiasta della mia storia con Luca Onestini perché non mi vedeva felice, con Marco Cartasegna è diverso”

Soleil Sorge e Marco Cartasegna

Come ormai è ben noto, è stato del tutto singolare il modo in cui è nata la storia d’amore tra Marco Cartasegna Soleil Sorge: l’ex tronista di Uomini e Donne e la corteggiatrice italo-americana si sono infatti fidanzati mentre l’allora ragazzo della Sorge, Luca Onestini, stava vivendo la sua avventura all’interno della Casa del Grande Fratello Vip 2.

Dopo svariati avvistamenti insieme, Soleil ha deciso di lasciare in diretta tramite una lettera l’ex gieffino e ha rivolto tutte le sue attenzioni a Marco. Da allora sono stati pochi gli interventi pubblici rilasciati dalla nuova e tanto discussa coppia, che si sta vivendo la relazione tra viaggi e cene romantiche.

A rompere per la prima volta il silenzio però ci ha pensato la ventitreenne nata a Los Angeles, che ai microfoni del settimanale Spy ha rivelato quanto si senta felice adesso vicino all’imprenditore digitale, a differenza di come ha vissuto la relazione con Onestini:

Quella era tutta un’altra situazione. Non è per fare paragoni, ci mancherebbe. Però effettivamente sì, mia madre non era entusiasta, perché non mi vedeva felice: Marco è solare, pieno di attenzioni, io e lui siamo più simili come carattere. Così lei vede me più serena, ed è più contenta.

Ed è stata proprio la madre di Soleil a capire prima di tutti che la figlia non era contenta vicino all’ex tronista di Imola, e che aveva bisogno di qualcosa di diverso: ‘Sì proprio così, lei ha sempre avuto un sesto senso per le persone!’. Proprio la mamma che per altro fin da subito ha stretto un bellissimo rapporto con Marco, come ha affermato la giovane italo-americana: ‘Fanno comunella contro di me, vanno più d’accordo loro due di me e lui! (ride)’.

Nonostante tutto la Sorge si è detta felice del percorso e delle emozioni vissute nel dating show di Canale 5, sia dal punto di vista personale che professionale:

Scovare dei talenti e dei caratteri, nel bene e nel male, è il bello di quel programma. Sì, racconti molto di te. E se sono riusciti a tirare fuori così tante cose da me, ebbene, gli autori sono pazzeschi: io penso comunque che questo mi abbia fatto bene dal punto di vista personale. Sembro molto solare ed estroversa, poi quando si tratta delle mie emozioni tendo a sopprimere. Quindi diciamo che il fatto di dover stare lì a riflettere, pensare, confrontarmi è stata una vera e propria terapia

Continua a leggere qui..

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *