Serie Tv, novità: Janelle Monae e Juno Temple in Philip K. Dick’s Electric Dreams di Amazon e Channel 4

Phlip K. Dick’s Electric Dreams : Juno Temple e Janelle Monae saranno protagoniste di un episodio della serie tv antologica di Amazon Prime e Channel 4, prodotta da Sony, Bryan Cranston e Ronald D. Moore, tra gli altri, basata sui racconti di Dick. Temple e Monae saranno le protagoniste dell’episodio intitolato Autofac, ambientato in un mondo in cui il mondo così come lo conosciamo noi è scomparso ma nonostante questo una grande fabbrica automatizzata è rimasta attiva e continua a produrre secondo il suo normale ciclo di vita e i principi del consumismo: l’uomo consuma per essere felici, ma per farlo devono rinunciare al libero arbitrio e alla libertà di scegliere. Quando un piccolo gruppo di ribelli decideranno di spegnere del tutto la fabbrica, si renderanno conto di essere loro stessi dei perfetti consumatori. Temple sarà Emily una dei ribelli, mentre Monae sarà Alexis una rappresentante della fabbrica la Autofac. Nel cast dell’episodio scritto da Travis Beacham e diretto da Peter Horton, ci saranno anche Jay Paulson e David Lyons. Temple e Monae si aggiungono a Steve Buscemi, Mireille Enos, Anna Paquin, Bryan Cranston e molti altri attori che saranno protagonisti dei diversi episodi di Electric Dreams, serie tv di stampo antologico costruita sul modello di Black Mirror.

Graves : Wallace Shawn sarà ricorrente nella seconda stagione della serie tv di Epix (in Italia su TIMVision) con Nick Nolte nei panni di un ex presidente degli Stati Uniti alle prese con l’analisi delle conseguenze di quanto ottenuto nel corso della sua presidenza. Shawn sarà Jerry North senatore democratico del New Mexico che si scontrerà con Margaret Graves (Sela Ward) durante le elezioni. Liberale rigoroso, Jerry è stato uno dei più tenaci avversari di Graves durante il suo mandato presidenziale e vuole assolutamente contrastare l’ascesa di Margaret

Continua a leggere qui..

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *