Serie Tv, novità: il creatore di Peaky Blinders adatterà i romanzi di Charles Dickens, Tom Hardy tra i produttori

steven-knight.jpg

A Christmas Carol: Steven Knight creatore di Peaky Blinders insieme ai produttori Ridley Scott con la Scott Free e Tom Hardy, già insieme per Taboo, si occuperanno di portare in tv su BBC One nuovi adattamenti dei classici di Charles Dickens. Il primo ad essere realizzato sarà un adattamento in tre parti di A Christmas Carol (Canto di Natale) che andrà in onda durante le feste del 2019. L’obiettivo di Piers Wenger e Charlotte Moore, responsabili dei Drama e dei Contenuti BBC, è quello di realizzare dei cofanetti dedicati a Dickens nei prossimi anni, con lo sguardo unico e univoco di Knight. Knight è da sempre fan del mondo di Dickens e “rielaborare i suoi testi dando loro una nuova prospettiva è un enorme privilegio. Abbiamo bisogno di fortuna e saggezza per render loro giustizia“.

Bonding: blackpills ha ordinato direttamente a serie una dark comedy composta da 8 episodi da 12 minuti ciascuno, creata da Rightor Doyle (You’re the Worst) e prodotta con Anonymous Content. blackpills è un’app per Android e iTunes che propone “short-series” ovvero produzioni di breve durata tra i 6 e i 15 minuti massimo, destinati ad un pubblico under 30; l’app è stata lanciata in Italia la scorsa estate e propone contenuti in lingua originale con sottotitoli. Scritta, diretta e prodotta da Doyle, Bonding racconta la storia di due amici dei tempi delle scuole Pete (Brendan Scannell), che ha da poco fatto coming out, e Tiff (Zoe Levin), laureata e che in gran segreto è una delle più famose dominatrici di New York, che si re-incontrano in un modo totalmente inaspettato.

<a href="http://www.tvblog.it/post/1517265/serie-tv-charles-dickens-a-christmas-carol-adattato-creatore-peaky-blinders?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_content=proseguilettura&utm_campaign=Feed%3A+TVBlog.it%2Fit+(TVBlog

Continua a leggere qui..

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *