Selvaggia Lucarelli non risparmia Barbara D’Urso: “Dici di essere dalla parte delle donne, dei gay, contro il razzismo e poi chi metti al ‘Gf 15’? Un nero gay con problemi di aggressività, uno di Casa Pound che sostiene i bulli ed infine punisci una donna attaccata da tutti!”

Barbara D'Urso e Selvaggia Lucarelli

Nemmeno la nota opinionista Selvaggia Lucarelli è riuscita ad esimersi nel commentare quello che sta accadendo nella Casa del Grande Fratello 15.

Proprio in QUESTO articolo, la donna aveva fatto capire il suo disappunto sulla partecipazione di un militante di Casa Pound, Luigi Mario Favoloso, già noto alla Lucarelli per essere stato un sostenitore della pagina Facebook ‘Sesso Droga e Pastorizia‘, gruppo che condivideva frasi e link di dubbio gusto attraverso messaggi omofobi, sessisti e anche violenti.

Ma ora Selvaggia ha deciso di dire la sua anche su chi ha messo in piedi il Grande Fratello di quest’anno, partecipando attivamente alla selezione dei concorrenti, alcuni dei quali volti noti di Pomeriggio Cinque e Domenica Live. E’ proprio lei, la conduttrice Barbara D’Urso, ad attirare lo sdegno di Selvaggia che – sulla sua pagina Facebook – ha fatto notare come tutto sia cambiato dalla prima edizione: allora non c’erano eccessi, i ragazzi scelti erano persone “normali”,  non c’erano personalità borderline nè malizia come capita più frequentemente negli ultimi anni.

L’asticella del trash si è alzata di edizione in edizione fino ad arrivare all’ultima che è nient’altro che il prolungamento dei prodotti pomeridiani e domenicali condotti dalla conduttrice del Gf. Quella che- dice- si rivolge alle donne che stirano. E non ha capito che il pubblico dei reality è quello che stira te“. Questo il preambolo di ciò che in realtà è stato scritto di molto più puntiglioso e diretto, parlando di un cast che non rispecchia quello che c’è nella vita reale per poi dare il colpo di grazia con queste parole: “Sono dalla parte delle donne, sono dalla parte dei gay, che brutta cosa il razzismo blablabla. Poi nella casa ci metti dentro chi? Un nero gay che ha evidentemente problemi nella gestione dell’aggressività, cosa che naturalmente ha scatenato una furia di commenti razzisti e omofobi. Bel modo di dare una mano alla causa. Anzi, alle cause. Poi, sempre perché viva le donne e viva la convivenza pacifica, fai entrare un personaggio di Casa Pound che ha sempre dichiarato (pure nella casa, ma invitato ipocritamente a non parlarne apertamente) di sostenere i gruppi più bulli e sessisti della rete e mi astengo dall’aggiungere altro sui disastri avvenuti nella vita di una donna da quando le è stato lui accanto

Continua a leggere qui..

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *