Saturday Night Live, prima puntata: clamorosi errori di montaggio

itemcontent{min-height:640px!important}function waitForVideoDivElement(elementPath, callBack){
window.setTimeout(function(){
if($(elementPath).length){
callBack(elementPath, $(elementPath));
}else{
waitForVideoDivElement(elementPath, callBack);
}
}, 500);
}

saturday.jpg

Il Saturday Night Live non è Live e si vede (ma era già stato reso palese durante la conferenza stampa). Tuttavia, la prima puntata è stata caratterizzata da un clamoroso errore di montaggio: sono andati in onda tre sketch uguali nell’arco di un’ora abbondante di trasmissione. Così il pubblico si è ritrovato a vedere per ben due volte la Maratona Mentana sulle analisi del sangue, il Snl News e la serie del Terzo Segreto di Satira, che però è stata interrotta a metà quando qualcuno (alla buon ora) si è accorto di quello che stava andando in onda da quasi 15 minuti. Eppure il programma finisce in orario: non si è visto Alessandro Cattelan, annunciato tra gli ospiti. Il debutto del SNL, dunque, non parte nel migliore dei modi.

Il resto? Quando Claudio Bisio sale sul palco non ce n’è per nessuno. Grande ritmo, padronanza del palco, battute taglienti e politically uncorrect, che però richiamano alla mente Zelig. Gli sketch? Non tutti funzionano. Alcuni non strappano una risata neanche per sbaglio, altri sono sostenuti da idee autoriali molto divertenti e forti (come, appunto, la Maratona Mentana o il duetto di Giorgia con Mangoni). Piacevoli anche la serie del Terzo Segreto di Satira, il SNL News e la parodia de L’Isola dei Famosi. Da apprezzare gli artisti come Giorgia o Mentana che stanno al gioco e si prendono in giro. Il programma sembra nato per essere scorporato ed essere gustato sul web on demand

Continua a leggere qui..

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *