Molestie, a Piazzapulita sotto esame il ‘metodo Iene’. Selvaggia Lucarelli: “Gogna mediatica”

itemcontent{min-height:640px!important}function waitForVideoDivElement(elementPath, callBack){
window.setTimeout(function(){
if($(elementPath).length){
callBack(elementPath, $(elementPath));
}else{
waitForVideoDivElement(elementPath, callBack);
}
}, 500);
}

piazza-pulita.jpg

Non c’è programma ormai che non si occupi del caso delle molestie nel mondo del cinema. In principio fu la vicenda Weinstein, poi trasferitasi in Italia col mirino puntato su Fausto Brizzi. Accuse solo sulla carta per ora, che però non hanno impedito alla televisione di divorare l’argomento e trasformarlo nel tema più abusato nei salotti e nei talk della mattina, del pomeriggio, della prima e della seconda serata.

Alla lista si è aggiunto Corrado Formigli che giovedì a Piazzapulita ha però inaugurato un altro dibattito, stavolta proprio sul ruolo del piccolo schermo. Sul banco degli imputati è finito Dino Giarrusso, l’inviato de Le Iene che da circa un mese ha lanciato il ‘tormentone’ a tinte tricolori, a cui è stato chiesto se l’inchiesta del programma di Italia 1 non si sia inevitabilmente trasformata in una feroce gogna mediatica.

<a href="http://www.tvblog.it/post/1511938/piazzapulita-molestie-le-iene-dino-giarrusso-selvaggia-lucarelli?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_content=proseguilettura&utm_campaign=Feed%3A+TVBlog

Continua a leggere qui..

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *