Miss Italia 2017 può essere nera?

miss-italia-2017-black.jpg

Torna ogni anno, preciso come un orologio svizzero, la polemica sulla partecipazione di ragazze di origine straniera a Miss Italia . Nel titolo ho posto la domanda provocatoria in altri termini, “Miss Italia 2017 può essere nera?“, perché le indignazioni nascono quasi sempre per quelle di origine africana o sudamericana, perché accomunate dal colore meno pallido della pelle (come se in Sud America o in Africa non esistessero i bianchi). Tant’è vero che, ogni volta che esce fuori l’argomento “non è la tipica bellezza italiana” non si fa mai riferimento ad Anna Kanakis, Miss Italia 1977, prima Miss di origini straniere della storia del concorso (figlia di padre greco e di madre siciliana), ma si ricorda sempre il caso di Denny Mendez, Miss Italia 1996, trasferitasi in Italia da Santo Domingo a 11 anni, rea di non avere nemmeno un gene italico.

Questa polemica mi crea l’orticaria quanto l’esaltazione di una ragazza musulmana in gara (a tutti coloro che ne danno notizia come se fosse lo scoop del secolo ricordate che in Tunisia, Paese con il 98,6% di popolazione islamica, il concorso esiste dal 1956). Va chiarito, dunque, una volta per tutte, che Miss Italia non rappresenta fisicamente la tipica ragazza italiana (e nemmeno la ragazza della porta accanto, come per anni hanno insistito a dire prima di virare da vicina di casa a ragazza social ), ma semplicemente la concorrente più bella, secondo la giuria del concorso di bellezza più importante d’Italia.

prosegui la lettura

<a href="http://www

Continua a leggere qui..

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *