I Mondiali di Mediaset sono un successo. Ma guai ad effettuare confronti col passato

itemcontent{min-height:640px!important}function waitForVideoDivElement(elementPath, callBack){
window.setTimeout(function(){
if($(elementPath).length){
callBack(elementPath, $(elementPath));
}else{
waitForVideoDivElement(elementPath, callBack);
}
}, 500);
}

0614_154551_mondiali2018cerimoniaapertura.jpg

Partiamo da una certezza: il Mondiale Mediaset è un successo. Partite finora mai scese sotto all’asticella del 20% di share e un’attenzione che, nonostante l’assenza degli azzurri, si conferma alta, altissima.

Una scommessa vinta a danno di chi credeva che la competizione partisse azzoppata e priva di appeal. Così evidentemente non è e i numeri, con l’avanzare della competizione, non potranno che migliorare. E poco importa se gli show a margine non stanno raccogliendo la medesima fortuna, con Balalaika che, nonostante le elevate ambizioni della vigilia, non ingrana e sarà costretto a rivedere il format in corsa.

prosegui la lettura

<a href="http://www

Continua a leggere qui..

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *