I Medici, ZeroZeroZero, Gaddafi. Al MIA la prima edizione degli Italian Upfront esalta la vocazione internazionale delle serie italiane

itemcontent{min-height:640px!important}function waitForVideoDivElement(elementPath, callBack){
window.setTimeout(function(){
if($(elementPath).length){
callBack(elementPath, $(elementPath));
}else{
waitForVideoDivElement(elementPath, callBack);
}
}, 500);
}

i-medici-masters-of-florence-the-magnificent.jpg

Visto che non ci sono tanti show sulla mafia in Italia, adesso ve ne presentiamo uno sulla mafia nel Rinascimento” ha scherzato così Luca Bernabei salendo insieme a Frank Spotnitz, showrunner e co-produttore de  I Medici sul palco degli Italian Tv Upfront del MIA market  (a Roma dal 19 al 22 ottobre). Una battuta per rianimare una sala provata da due ore in cui diversi produttori italiani hanno messo in mostra i propri prodotti di punta, una battuta con un grosso fondo di verità visto che la mafia, il giallo, il crimine sono stati il tema predominante del pomeriggio.

Lux Vide , Luca Bernabei e Frank Spotnitz hanno così chiuso con alcune immagini del set e degli attori della seconda stagione de I Medici che sarà dedicata a Lorenzo Il Magnifico (Medici, Masters of Florence – The Magnificent il titolo internazionale) le cui riprese sono ancora in corso. Nuovi protagonisti, nuovo cast, nuova storia, Spotnitz ha sottolineato la difficoltà di ripartire da capo per una serie comunque di successo sia in Italia che all’estero (presente su Netflix negli USA). I Medici 2 avrà un cast a forte vocazione internazionale e con volti conosciuti e riconoscibili in tutto il mondo grazie alla loro partecipazione in diverse serie tv come Bradley James, Sean Bean, Daniel Sherman ma anche italiani come Raoul Bova e Alessandra Mastronardi

Continua a leggere qui..

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *