‘Grande Fratello Vip 2’: l’opinione di Isa sulla quinta puntata

Grande Fratello Vip 2

Ma se mio fratello che mi guarda negli occhi piangendo e mi dice che sta facendo di tutto che cazzo devo chiarire! Tra l’altro non è neanche venuta in studio, vigliacca!

Game, set e match per Onestini!

Cioè, ragazzi, la vita è davvero una roba curiosa, eh. Se appena sei mesi qualcuno mi avesse detto che mi sarei ritrovata qui ad applaudire il buon Luchino minimo minimo gli avrei regalato un pacchetto di 10 sedute dallo psichiatra e invece, pazzAsco! E’ successo davvero! Ora, io lo so che affrontando la vicenda LucaSoleil Sorge Marco CartasegnaGianmarco Onestini il popolo trash-friendly italico si divide in quelli che: “Povero Luchino col cuoricino feritino, adesso ci penZiamo noi del pubblico a darti la tua rivincita, sei la nostra Cristina Plevani!” e quelli che: “Ma siete scemi? Ma non lo vedete che è tutto falZo, che stanno recitando tutti e hanno messo su questo teatrino solo per visiBBilità?“. Ebbene io mi trovo al centro tra queste due correnti e, fondamentalmente, da qualunque lato la si rigiri sono totally team Onestini (non ci credo che lo sto dicendo, non ci credo!): se è tutto vero è praticamente impossibile non parteggiare per Luca che, manco il tempo di girarsi dall’altro lato, si trova la sua fidanzata infilata nelle autovetture extra lusso di una delle persone che più gli stanno sulle palle sul suolo nazioale. Io, tendenzialmente, non penso sia tutto architettato anche perché non vedo perché Soleil avrebbe dovuto volutamente prestarsi a far parte di un copione in cui, detta papale papale, mezza italia le sta già dando della zoccola. Va bene la fame di notorietà ma, da quel che abbiamo visto della Sorge, mi pare che lei ci tenga abbastanza alla sua immagine e mi risulta difficile che in un piano in cui il suo ruolo è quello della stronza fedifraga lei acconsenta serenamente.

E ancora più difficile mi risulta pensare che Onestini, che sopporta Cartasegna come io sopporto Alfonso Signorini, abbia deciso di coinvolgere quest’ultimo nella vicenda consentendogli di tornare alla ribalta quando, fondamentalmente, anche i suoi parenti stretti ne stavano dimenticando l’esistenza. Per cui io tendenzialmente escludo il “tutto programmato”, penso che comunque Luca non fosse così follemente innamorato di Soleil (e viceversa, of course), potrà certamente dispiacergli ma non da non dormirci la notte e comunque per quanto mi riguarda è stato Plevanizzato, adottato e viè qua amore di zia che ti do tutti gli abbraccioni forti forti così ci dimentichiamo di quella bimba cattiva cattiva che è andata a giocare un po’ più in là. In zona Milano bene, per la precisione.

Ma per quanto mi riguarda sarei totally team Onestini anche nel caso in cui fosse tutto architettato. In mezzo al bassissimo grado di attività cerebrale che si registra quotidianamente in quella casa uno che si studia nei dettagli tutto questo piano, lo mette in pratica alla perfezione e riesce a intortare almeno un paio di milioni di italiani, si merita comunque tutta la mia stima. Della serie che, giocatore per giocatore (perché lì, nei reality, gente vera veramente non ne esiste, chi più chi meno hanno tutti le loro strategie) almeno ne abbiamo uno che se l’è studiata, ragionata, l’ha attuata e lo ha fatto bene

Continua a leggere qui..

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *