Festival di Venezia 2015, Elisa Sednaoui sarà la madrina: le foto più belle

Elisa Sednaoui

È ufficiale: Elisa Sednaoui sarà la madrina dell’edizione 2015 del Festival di Venezia, la 72esima nella storia della prestigiosa rassegna cinematografica. Come di consueto, la kermesse si svolgerà nella splendida cornice del Lido del capoluogo veneto, fra il 2 e il 12 settembre 2015, sotto la direzione di Alberto Barbera e l’organizzazione della Biennale di Venezia, presieduta a sua volta da Paolo Baratta.

È ancora troppo presto per conoscere i film che competeranno per il Leone d’Oro. Tuttavia l’occasione dell’annuncio ci ha spinto a scoprire qualcosa in più sulla bellezza chiamata ad inaugurare la Mostra, con la M maiuscola. Ci sono venuti incontro i cugini di CineBlog.it  con una biografia che vi invitiamo a leggere nella sua interezza.

Nata a Bra nel 1987, è cresciuta tra Egitto, Italia e Francia. Dopo essersi affermata come modella internazionale, ha debuttato nel cinema nel 2010 nel ruolo femminile principale di Indigène d’Eurasie (Eastern Drift) del regista lituano Sharunas Bartas, presentato al Forum del Festival di Berlino. Ha avuto poi il ruolo principale in Bus Palladium (2010) di Christopher Thompson, film nominato ai César. Ha partecipato quindi a L’amour dure trois ans (2012) diretto da Frédéric Beigbeder, e a La leggenda di Kaspar Hauser (2012) di Davide Manuli, con Vincent Gallo, Fabrizio Gifuni e Claudia Gerini, film presentato al Festival di Rotterdam.

Basta un’occhiata per capire che l’estrazione della Sednaoui non potrebbe essere più cosmopolita. Oltre ad aver posato per i cataloghi di H&M e Victoria’s Secret, la 27enne piemontese può dire di aver calcato le passerelle di Dolce & Gabbana e vanta ingaggi con Moschino, Emilio Pucci e Diane von Fürstenberg.

<a href="http://www

Continua a leggere qui..

Continua a leggere qui..

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *