Domenica in vira sul sociale come alibi. Quanta presunzione, pubblico ignorato

domenica-in-parodi.jpg

Si divertono come se fossero a casa loro e fanno quello che gli pare. E’ questo il messaggio che continua a passare a Domenica in, incurante (con un pizzico di presunzione?) della batosta degli ascolti al debutto.

Come se il gradimento non fosse un problema di chi lo scrive e lo conduce, il contenitore domenicale ritorna in onda senza alcun correttivo di rilievo (se non eliminare la parte giochi delegittimando Lippi che era stato chiamato apposta). Se di per sé risultava già debole la scelta degli ospiti per una fascia popolare (Giovanni Allevi e Dodi Battaglia al postprandiale hanno appeal quanto Fazio contro il Gf Vip), a respingere ulteriormente il pubblico è l’assoluta incapacità di creare interesse.

prosegui la lettura

Domenica in vira sul sociale come alibi. Quanta presunzione, pubblico ignorato pubblicato su TVBlog

Continua a leggere qui..

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *