Baye Dame Dia e Simone Coccia Colaiuta a muso duro: non si placano gli scontri nella Casa del ‘Grande Fratello 15’! (Video)

Baye Dame Dia e Simone Coccia Colaiuta

Continuano a scaldarsi gli animi nella Casa del Grande Fratello. Se solo stamattina in QUESTO articolo, infatti, vi avevamo raccontato di una discussione avvenuta tra Danilo Aquino e Lucia Bramieri, poche ore più tardi è stato il turno di Simone Coccia Colaiuta e Baye Dame Dia. Proprio quest’ultimo, infatti, durante un gioco svoltosi nelle scorse ore, ha avuto da ridire sui comportamenti di Simone, che avrebbe goliardicamente definito ‘gatta mortaLucia Orlando. Il Coccia Colaiuta ha, così, risposto al compagno d’avventura:

Io gioco come mi pare. Ho detto ‘gatta morta’ a lei nel senso che l’ho vista partecipe al gioco. Uno vuole divertirsi, non rompete le palle! Se non vi sapete divertire, non giocate, no?

Baye non ha esitato a provocare il compagno, avvicinandosi a pochi centimetri dal suo  volto e teatralizzando la discussione, tanto che Simone ha sostenuto che, se la cosa avesse dato fastidio alla ragazza, sarebbe intervenuta direttamente lei e le avrebbe chiesto scusa, senza bisogno dell’intervento di qualcun altro:

Non ti sto prendendo per il culo, ti sto dicendo che non serve l’avvocato. Lei è maggiorenne, vaccinata e si sa difendere. Se io ho una discussione con qualcuno, credo sia in grado di difendersi, lei poteva dirmi “Simò, mi ha dato fastidio ‘gatta morta’!“, io le avrei detto “scusami“. Io l’ho detto finalizzato al gioco…

A controbattere, Baye:

Non c’entra l’avvocato, lei è una mia amica e se ti sentivo che lo dicevi a un’altra mia amica ti avrei detto ‘Simone non si fa‘, perché purtroppo c’abbiamo questa (la telecamera, ndr) e sai che succede? Che pensano che tu le stia dando della gatta morta perché fa il piacione! Me la posso difendere? Me la difendo…

Cliccando <a href="https://www.grandefratello.mediaset.it/video/l-avvocato-difensore_7294

Continua a leggere qui..

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *